Costituita nel 1993, l'Associazione Biblioteca Austriaca (ABA) non ha fini di lucro e si propone la promozione e la diffusione della cultura austriaca a Udine e in Friuli Venezia Giulia attraverso l’organizzazione di convegni di studio, incontri e letture pubbliche con scrittori, cicli di conferenze, mostre, spettacoli teatrali e cinematografici, concerti, pubblicazioni, con lo scopo di fungere da ponte culturale tra l’Italia e l’Austria e intensificare il dialogo tra le culture dell'area mitteleuropea, in una realtà storicamente e geograficamente collocata al limine tra il mondo di lingua tedesca e quello di lingua italiana.

L’attività dell’associazione è legata alla Biblioteca Austriaca dell’Università degli Studi di Udine, il fondo di libri creato nel 1989 per volontà del Ministero Austriaco degli Affari Esteri con l’intento di promozione della cultura austriaca sul territorio, che ad oggi vanta più di 6500 volumi di cultura austriaca. (https://www.uniud.it/it/servizi/servizi-studiare/biblioteche-old/bib1/baus). Al lavoro di promozione e diffusione culturale dell’Associazione si affianca l’attività di ricerca di alcuni suoi membri, nel gruppo di ricerca BAUS, presso il Dipartimento di Lingue e Letterature, Comunicazione, Formazione e Società dell’Università degli Studi di Udine (https://www.uniud.it/it/ateneo-uniud/ateneo-uniud-organizzazione/dipartimenti/dill/ricerca/gruppi-di-ricerca/@@gruppo-ricerca?group-id=1427).

Si ricordano tra le iniziative i convegni internazionali dedicati a scrittori austriaci del Novecento (Ingeborg Bachmann, Ernst Jandl e Thomas Bernhard), i concerti di Paul Gulda e dello Auner Quartett e numerosi cicli di conferenze, tra gli ultimi quelli dedicati a Rilke, Celan, Kafka, Klimt, alla Grande Guerra, alla Vienna del XX secolo.

Dal 2001 l'Associazione Biblioteca Austriaca si è assunta il compito di rappresentare in Italia la società internazionale Thomas Bernhard.

Attualmente il Consiglio Direttivo dell‘Associazione è costituito da: